Bologna.press

Tutte le notizie su Bologna e dintorni

Cerca e leggi le ultime notizie su Bologna, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in tempo reale; segnala il tuo Feed!

Aemilia, Mezzetti: “Mafie, un danno economico”

“Le mafie in Emilia-Romagna hanno instaurato un sistema di intimidazione, omertà e sudditanza psicologica, deformando il vivere civile”. Parole pronunciate in aula a Reggio Emilia dall’Assessore alla Legalità, Massimo Mezzetti, che ha portato avanti le istanze della Regione costituitasi parte civile nel processo Aemilia. La convinzione di viale Aldo Moro è che le pratiche delle cosche sul territorio ne abbiano danneggiato innanzitutto l’immagine, ma anche il patrimonio allontanando investimenti sulle attività produttive. Un danno duplice sottolineato da Bologna anche dal Governatore Stefano Bonaccini, che parla di incidenza concreta tramite distorsioni del mercato, ricordando inoltre che attorno all’Emilia-Romagna gravita il 9,1% del PIL nazionale. Mezzetti ha tirato in ballo pure le spese sostenute per le verifiche sull’amianto – interrato, secondo l’accusa, anche della Bianchini Costruzioni – e conseguentemente per la loro bonifica e rimozione. “La divisione dei rifiuti pericolosi da quelli non pericolosi non è avvenuta” ha proseguito Mezzetti, accusando gli autori materiali dell’illecito di essersi approfittati del momento di caos del sistema-Regione nei giorni subito successivi alle scosse. Accusa accompagnata da un’ammissione emblematica: quella di aver sottovalutato l’entità del problema. E’ stata una giornata particolarmente movimentata nell’aula reggiana, sin dalle prime battute, quando un testimone – ex lavoratore della Bianchini Costruzioni – è stato chiamato a deporre protetto da un paravento ma ha rinunciato a rilasciare dichiarazioni perché intimidito, parole sue, da persone di origine calabrese. “Queste sono persone che avvisano una volta, non due” ha detto l’uomo, di origine campana. Parole che hanno spinto la corte ad ammettere come prova le sommarie dichiarazioni fornite dall’uomo alcuni mesi fa. Al successivo rifiuto del presidente della Corte di far parlare due degli imputati, Michele Bolognino e Gaetano Blasco, i circa 30 imputati detenuti si sono allontanati in segno di protesta. “Abbiamo capito quale fine volete mettere al processo. Siamo innocenti” hanno gridato lasciando l’aula.
L'articolo Aemilia, Mezzetti: “Mafie, un danno economico” è apparso per la prima volta su TRC .

Condividi questa notizia!

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO



BOLOGNA.PRESS | Notizie su Bologna e Dintorni

Questo sito nasce con l'intenzione di agregare e divulgare le Notizie e Curiosita' della Magnifica citta' di Bologna e della Regione Emilia Romagna.

Tante Storie, tante realta' e non solo di carattere Artistico o di Cronaca; Bologna Press agrega le notizie piu' interessanti e le condivide anche attraverso Social Media.


Se vi e' piaciuto questo Sito e pensate che Bologna.press meriti di continuare con questa Missione, aiutaci a mantenere viva la voce di migliaia di News.

Offriamo questo servizio, con passione, costanza e caricandoci di tutti o costi necessari al mantenimento e costante aggiornamento di questo portale, se volete, sosteneteci! Condividete o commentate le notizie!

Grazie del Vostro Supporto!

WeBologna | Web Agency

Top News