Bologna.press

Tutte le notizie su Bologna e dintorni

Cerca e leggi le ultime notizie su Bologna, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in tempo reale; segnala il tuo Feed!

Sanità e Lea, Emilia Romagna parte

Bologna.press Notizie da Bologna e Dintorni
L’Emilia-Romagna è in pole position sul fronte dei livelli essenziali d’assistenza, recentemente aggiornati per effetto di una legge nazionale. La nostra regione è l’unica, assieme al Veneto, ad aggiornarsi in tempo reale sui fronti dei vaccini, delle malattie rare, degli strumenti informatici a supporto della disabilità e delle cure odontoiatriche: più servizi e più diagnostiche garantiti dal servizio sanitario pubblico, proprio nei giorni in cui esplode la polemica sul Papilloma Virus. Anche il Governatore Bonaccini si è schierato contro Report dopo il controverso servizio che poneva dubbi sull’efficacia della vaccinazione – 99% secondo studi clinici – a rafforzare uno dei concetti-chiave della sanità emiliano-romagnola: l’essenzialità dei vaccini, introdotti per obbligo sin dall’asilo nido. Una situazione delicata, quella della recrudescenza vaccinale che in Italia ha fatto precipitare la percentuale di popolazione protetta sotto le soglie di guardia, diventando un caso internazionale: ad esempio ad Atlanta, sede dell’aeroporto civile più grande del mondo, le organizzazioni sanitarie hanno inserito l’Italia fra i paesi a rischio morbillo dopo il moltiplicarsi dei casi recenti. “In Emilia-Romagna la collaborazione di pediatri e medici di libera scelta ha permesso di anticipare l’introduzione dei nuovi LEA”, spiega l’assessore regionale alla sanità Sergio Venturi. Già dallo scorso gennaio alcune vaccinazioni sono gratuite, ad esempio quella contro il meningococco B per il primo anno di vita, quella contro la varicella e il rotavirus, per la pertosse a fine gravidanza e lo pneumococco oltre il 65esimo anno di età. E il prossimo ritocco riguarderà proprio il papilloma virus, esteso anche ai maschi dodicenni. Tra le cure senza oneri a carico del cittadino verranno introdotte quelle per endometriosi, autismo, le prestazioni per la dialisi, la radioterapia e altre ancora. L’elenco delle malattie rare aumenterà arrivando a 110. Altre malattie usciranno dall’elenco, ad esempio celiachia e sindrome di Down, ora definite malattie croniche. Nella lunga lista delle prestazioni di nuova concezione gli esami per la procreazione assistita, le cure odontoiatriche per chi è in difficoltà economica o affetto da patologie invalidanti, lo screening neonatale per le malattie metaboliche ereditarie e per il deficit dell’udito.

L'articolo Sanità e Lea, Emilia Romagna parte è apparso per la prima volta su TRC .

Condividi questa notizia!

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO



BOLOGNA.PRESS | Notizie su Bologna e Dintorni

Questo sito nasce con l'intenzione di agregare e divulgare le Notizie e Curiosita' della Magnifica citta' di Bologna e della Regione Emilia Romagna.

Tante Storie, tante realta' e non solo di carattere Artistico o di Cronaca; Bologna Press agrega le notizie piu' interessanti e le condivide anche attraverso Social Media.


Se vi e' piaciuto questo Sito e pensate che Bologna.press meriti di continuare con questa Missione, aiutaci a mantenere viva la voce di migliaia di News.

Offriamo questo servizio, con passione, costanza e caricandoci di tutti o costi necessari al mantenimento e costante aggiornamento di questo portale, se volete, sosteneteci! Condividete o commentate le notizie!

Grazie del Vostro Supporto!

WeBologna | Web Agency

Top News