E’ morto monsignor Bentivoglio, fu confessore di Igor ‘il russo’

1 mese fa 33
DBR - Data Breach Registry Web tool

Ferrara, 18 aprile 2024 –  “É tornato questa sera alla Casa del Padre monsignore Antonio Bentivoglio”. Con queste parole, l’arcivescovo Gian Carlo Perego, a nome di tutto il clero e della Diocesi, dà la notizia della morte del religioso il quale, durante il suo lungo servizio al Signore, è stato cappellano del carcere di Ferrara e confessore anche di Igor Vaclavic, lo spietato killer che seminò morte e terrore in provincia, nella primavera del 2017. L’arcivescovo invita a ricordarlo nella preghiera e porge le sue condoglianze ai famigliari. Quanto prima sarà comunicata la data delle esequie. Monsignor Bentivoglio, era nato a Ferrara il 4 febbraio 1938. Diventò sacerdote il 28 maggio del 1966. Proveniente dalla Parrocchia del Perpetuo Soccorso, poco dopo diviene cappellano nella parrocchia e nell’ospedale di Bondeno. Nel ’68 parroco a Stellata di Bondeno e nel ’78 a Scortichino. Nel ’94 il doppio incarico: ricorda come l’allora vescovo Luigi Maverna gli propose di prendere il posto di monsignor Tiberio Bergamini tra le mura del carcere cittadino e di canonico penitenziere in Cattedrale, fino al 2...

Leggi tutto questo Articolo

E’ morto monsignor Bentivoglio, fu confessore di Igor ‘il russo’