Bologna.press

Tutte le notizie su Bologna e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Bologna, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Denunciato il calciatore di Marzabotto

Il calciatore Eugenio Maria Luppi, che dopo aver segnato un gol a Marzabotto, in una partita tra dilettanti, aveva fatto il saluto romano e mostrato una maglietta con un’aquila su un tricolore, è stato denunciato per apologia di fascismo. A fare subito una relazione alla Procura di Bologna sui fatti e sul comportamento del giocatore del ’65 Futa’ sono stati i Carabinieri della Compagnia di Vergato, che hanno anche sequestrato la maglia. Giocatore, invece, difeso da Matteo Salvini, leader della Lega nord, che ha detto: “Il ragazzo di Marzabotto? Che dobbiamo fare radiarlo? Metterlo in galera? Non scherziamo, dai. Mi piacerebbe la stessa indignazione per chi vuole mandare la gente in pensione a 67 anni. Fa molti più danni la legge Fornero di un saluto al Duce”. Che poi ha aggiunto: “uno può salutare col braccio teso o col pugno chiuso, rappresentano lo stesso autoritarismo, hanno lo stesso valore. Non torneranno più né il fascismo, né il comunismo”. Immediata la replica del deputato bolognese Pd Andrea De Maria: “Le parole di Salvini su Marzabotto sono gravissime. Lo sono perché mancano di rispetto ad una comunità che ha pagato un prezzo di sangue altissimo perché tutti gli italiani, anche Salvini, vivano in libertà e democrazia. Lo sono perché volutamente sottovalutano il crescere in Italia e in Europa di movimenti di estrema destra che esplicitamente si richiamano al fascismo, che evidentemente la Lega Nord non è intetessata a contrastare”.


L'articolo Denunciato il calciatore di Marzabotto è apparso per la prima volta su TRC.