Bologna.press

Tutte le notizie su Bologna e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie sulla città di Bologna ed Emilia Romagna.

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento; segui il nostro Feed!

Migranti, dibattito Borgonzoni-Zuppi

Nel confronto sull’immigrazione, la prima a prendere la parola, nella Basilica di San Petronio, è stata Lucia Borgonzoni, sottosegretario alla Cultura. La senatrice leghista è arrivata da Roma per confrontarsi sul tema con l’arcivescovo Matteo Maria Zuppi, un incontro atteso con tanti partecipanti rimasti fuori dalla sala. “Non si può accogliere tutti” ha rimarcato Borgonzoni soffermandosi, in linea con il pensiero leghista, sul ruolo delle Ong. Terminato il suo intervento, per impegni istituzionali nella capitale, Borgonzoni ha lasciato la Sala della Musica. Nessun dibattito faccia a faccia, ma Zuppi ha comunque rimarcato la sua posizione. “Le Ong non sono complici degli scafisti – ha detto – se uno sta in mezzo al mare va soccorso, è legge, on c’è niente da fare. E’ giusto che il nostro Paese non si faccia carico della situazione da solo, una risposta unitaria dell’Europa e’ necessaria. Gli allarmismi generici o scientifici o quelli fatti a uso e consumo non servono . Anzi avvelenano, confondono, inquinano e ci fanno vedere non più un bambino che muore, ma un profugo. E questo per un cristiano è inaccettabile”. Il confronto Zuppi Borgonzoni ha avuto anche un seguito: a chi ha detto che il sottosegretario sia andata via prima per non replicare a Zuppi, Borgonzoni sui social ha scritto: “L’arcivescovo, che poco ‘ama’ la Lega, arriva in ritardo al dibattito e sono io che vado via troppo presto per i giornali- ha rimarcato Borgonzoni- appena arrivata avevo avvisato che non potevo rimanere oltre una certa ora”. Dunque, punge il sottosegretario, se Zuppi “fosse arrivato in orario e se i giornali raccontassero tutto… Avanti senza curarsi di loro, ecco cosa bisogna fare”.


L'articolo Migranti, dibattito Borgonzoni-Zuppi proviene da TRC.