Bologna.press

Tutte le notizie su Bologna e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie sulla città di Bologna ed Emilia Romagna.

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento; segui il nostro Feed!

Rinnovata per un quinquennio la convenzione per la nuova sede della Polizia di Stato a Mirandola

È stata rinnovata per cinque anni la Convenzione per la realizzazione della nuova sede del Commissariato e del Distaccamento della Polizia Stradale di Mirandola, stipulata fra il Ministero dell’Interno e il Comune di Mirandola, l’Agenzia del Demanio, il Segretariato Regionale dei Beni Culturali e la Soprintendenza di Bologna.


La sigla dell’accordo giunge al termine di un percorso che ha visto la definizione del progetto da parte del Comune di Mirandola, in qualità di soggetto attuatore per conto del Commissario delegato per la ricostruzione post sisma che ha stanziato due milioni e seicentomila euro.


La restante somma necessaria per la completa realizzazione dell’opera di ristrutturazione, circa un milione e seicentomila euro, non è finanziabile con i fondi per la ricostruzione post sisma né da parte dell’Agenzia del Demanio; pertanto, il Ministero dell’Interno si è impegnato a integrare con propri stanziamenti di bilancio – trecentocinquantamila euro –  i fondi commissariali destinati alle opere edili, impiantistiche e tecniche necessarie per assicurare la pronta e piena operatività degli uffici, riservandosi di reperire la disponibilità della somma restante.


In sostanza, il progetto è stato scorporato in due parti, di cui una prioritaria che assicura, come si è detto, la pronta e piena operatività degli uffici di polizia: si tratta della ristrutturazione dei piani seminterrato, terra e primo, per la quale il Comune potrà dare avvio alle gare; per le restanti opere, riguardanti la ristrutturazione del piano interrato e del secondo piano destinati a garage e ad alloggi di servizio, si attende il reperimento di nuove risorse.


Il percorso operativo è stato condiviso lo scorso gennaio in una riunione in Prefettura fra il Sindaco, il Questore ed il Prefetto. In particolare, si è fissato un cronoprogramma di massima, che prevedeva l’avvio delle procedure di gara da parte del Comune di Mirandola entro il mese di giugno, l’apertura del cantiere nell’autunno e la realizzazione dell’opera in diciotto mesi.


Nella stessa riunione è stata confermata la volontà di procedere al rinnovo della Convenzione, per il quale la Prefettura ha avviato l’iter amministrativo che vede oggi la conclusione.


La questione è stata esaminata, da ultimo, in una riunione presieduta dal Prefetto il 19 aprile con la partecipazione del Sindaco di Mirandola e del Questore di Modena, a seguito della comunicazione del Comune della disponibilità ad anticipare i fondi occorrenti per realizzare l’intera opera grazie ad un avanzo d’amministrazione. Nella circostanza, il Prefetto ha confermato l’impegno assunto dal Ministero dell’Interno ad assegnare le somme occorrenti prioritariamente per la pronta e piena funzionalità del Commissariato e del Distaccamento della Polizia Stradale e a ricercare ulteriori finanziamenti per le altre.


Nella riunione il Comune ha informato che lo scorporo delle opere prioritarie richiede una parziale riprogettazione che comporterà lo slittamento di sessanta giorni per l’avvio delle procedure di gara. La conclusione dei lavori è prevista dal Comune di Mirandola per l’estate del 2021.