Bologna.press

Tutte le notizie su Bologna e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie sulla città di Bologna ed Emilia Romagna.

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento; segui il nostro Feed!

Secidenne uccisa nel Bolognese, ha confessato l’amico minorenne accusato di omicidio

È stato l’ultimo con cui aveva un appuntamento, l’ultimo ad averla incontrata. E stando a quanto ha raccontato ai carabinieri durante l’interrogatorio, è stato lui a uccidere Chiara Gualzetti, la 16enne ritrovata cadavere a Monteveglio, nel Bolognese. Così nella notte è scattata il fermo di un suo amico, anche lui minorenne, accusato di aver colpito più volte la ragazza, il cui corpo è stato scoperto a pochi metri da casa il giorno dopo la sua scomparsa, avvenuta domenica. A suo carico ci sarebbero anche diversi riscontri oggettivi, oltre alla confessione.


Dal momento in cui si sono perse le tracce della 16ennne, i carabinieri hanno sentito tutte le persone con cui aveva avuto dei contatti: il minore subito sospettato, amiche e amici, tutti quelli che potevano sapere qualcosa della scomparsa. Fino al ritrovamento del corpo ai margini di un bosco, a meno di un chilometro da casa, nel parco dell’Abbazia di Monteveglio, nella zona di colline bolognesi, vicino al confine con Modena.


Il cadavere di Chiara Gualzetti presentava ferite da arma da taglio al collo e sembra altre lesioni, come se qualcuno l’avesse picchiata. Le forze dell’ordine sono state avvisate della scomparsa della ragazza domenica pomeriggio dai genitori. Gli appelli sono stati condivisi sui social e rilanciati anche dal sindaco del Comune di Valsamoggia, Daniele Ruscigno.


Gli investigatori – coordinati dal pm della Procura per i minorenni Simone Purgato – dovranno ora capire se l’omicidio è collegato anche a quelle espressioni cupe e malinconiche, da cui emerge un imprecisato disagio: “Mi dicono che ho un bel corpo, mi dicono che sono intelligente e bella… E va sempre a finire che quando lo dicono, lo dicono per approfittarsi del mio corpo e della mia intelligenza… Oppure spariscono perché si stancano di provare a usare il mio corpo e si stancano della mia intelligenza”, scriveva qualche mese fa. A inizio 2020 Chiara raccontava di una sua ingenuità, di “errori”, di una forza che non riusciva a trovare per affrontare chi, sue parole, la tormentava “da anni con le prese in giro”.


L'articolo Secidenne uccisa nel Bolognese, ha confessato l’amico minorenne accusato di omicidio proviene da Il Fatto Quotidiano.


Bologna.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza