Bologna.press

Tutte le notizie su Bologna e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie sulla città di Bologna ed Emilia Romagna.

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento; segui il nostro Feed!

Si presenta in caserma con il cellulare rubato: 32enne denunciato a Reggio Emilia

Un cittadino ghanese 32enne residente in città è finito nei guai in relazione al furto di uno smartphone della Samsung messo a segno ai danni di un 45enne della provincia di Latina a cui era stato rubato durante un furto all’interno del furgone dell’azienda per cui lavora. Il ghanese è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Reggio Emilia Santa Croce alla Procura reggiana per il reato di ricettazione. Il cellulare, trovato in disponibilità dello stesso indagato è stato sequestrato per essere successivamente restituito al derubato.


La vittima non immaginava che a distanza di oltre un anno e mezzo dal furto sarebbe tornato in possesso del suo Samsung S7 Edge che ignoti ladri gli hanno asportato il 10 agosto del 2019 dall’interno del furgone aziendale che aveva parcheggiato in via Vannini di Reggio Emilia. Le indagini tecniche, condotte successivamente alla ricezione della denuncia di furto, ne hanno rivelato l’utilizzo a cura di un utenza intestata a un cittadino straniero residente in città, per l’appunto l’odierno indagato, nei cui confronti convergevano le indagini che portavano ad acquisire a carico dello stesso incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine al reato di ricettazione.


Riscontri investigativi che hanno trovato le dovute conferme quando l’uomo, convocato in caserma, si è presentato con al seguito un cellulare risultato per l’appunto quello oggetto dell’indagine che è stato quindi sequestrato dai carabinieri per la successiva restituzione al derubato. “Il cellulare l’ho acquistato a Reggio Emilia da oltre un anno”. Questa la giustificazione data dal 32enne ai carabinieri che tuttavia non poteva essere considerata esimente dell’ipotesi di ricettazione ravvisata a suoi carico giacché oltre a non saper indicare da chi l’aveva comprato non è stato in rado di produrre la relativa documentazione di acquisto che ne avrebbe potuto rivelare il lecito acquisto, cosa che non poteva certamente produrre trattandosi di cellulare rubato. L’uomo quindi dopo essere stato privato del cellulare è stato rilasciato con a carico una denuncia per ricettazione.


Bologna.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza