Ucciso il leader dei Sikh. Harpal Singh fondò il tempio di Novellara: "Era un riferimento"

3 settimane fa 15
DBR - Data Breach Registry Web tool

Reggio Emilia, 12 febbraio 2024 – Era il leader della comunità Sikh di Novellara il 59enne trasportatore indiano Harpal Singh, ucciso a coltellate venerdì sera nella zona artigianale di Seano, in provincia di Prato. La vittima fosse molto conosciuto tra l’Emilia e la Lombardia (risiedeva Gonzaga, in provincia di Mantova) essendo stato presidente e fondatore del Gurdwara Singh Sabha di Novellara, uno dei più grandi templi sikh d’Europa.

I due presunti assassini – due pachistani di 22 e 30 anni – sono stati fermati e arrestati dai carabinieri di Prato, supportati dai colleghi di Milano, mentre si trovavano su un treno alta velocità tra Milano e Torino con l’intenzione di fuggire in Portogallo, rintracciati grazie al gps dei loro telefonini. Singh era titolare di un’azienda di autotrasporti a Gonzaga e i due pachistani finiti in manette erano suoi collaboratori.

Ieri mattina la comunità Sikh novellarese si è...

Leggi tutto questo Articolo

Ucciso il leader dei Sikh. Harpal Singh fondò il tempio di Novellara: "Era un riferimento"